ACARI

Le due specie più importanti sono il Dermatophagoides farinae Hughes o acaro americano della polvere e l’acaro europeo della polvere o Dermatophagoides pteronyssinus.

Queste due specie rappresentano gli artropodi più importanti nella produzione di allergeni contenuti nella polvere delle abitazioni.

Un parametro ambientale molto importante per lo sviluppo delle popolazioni degli acari nelle abitazioni è il valore dell’umidità relativa, le popolazioni di acari infatti si sviluppano con difficoltà se l’umidità relativa è inferiore al 60%.

Solitamente i due momenti di maggiore comparsa degli acari sono la primavera e l’inizio dell’inverno. In primavera le piogge frequenti portano ad un aumento dell’umidità e nelle case il riscaldamento è ancora acceso, si può pertanto creare un ambiente caldo umido che favorisce lo sviluppo degli acari. Una situazione analoga si può verificare all’inizio dell’inverno quando l’accensione dei riscaldamenti porta ad un aumento della temperatura in un momento in cui l’umidità ambientale è ancora elevata.

Proprio la regolazione della temperatura e dell’umidità può ritardare lo sviluppo delle popolazioni di acari e può contribuire anche molto al controllo della popolazione degli infestanti. Lotta agli acari: come prevenire e combattere lo sviluppo degli acari.

Attenta pulizia dei locali di lavorazione e stoccaggio degli alimenti per ridurre ogni possibile fonte di alimento.

L'utilizzo dell’aspiratura come strumento standard di pulizia, in particolare utilizzando attrezzature equipaggiate con filtri ad elevata efficacia (HEPA). L’utilizzo improprio degli aspirapolvere e/o la non corretta gestione di quanto aspirato può peggiorare il livello dell’infestazione.

Possono essere eseguiti trattamenti disinfestanti sulle superfici dei locali che hanno ospitato alimenti. Gli insetticidi a base di piretroidi sono efficaci ma la loro azione è di breve durata, possono pertanto aiutare nel ridurre la popolazione di acari ma non possono prevenirne lo sviluppo specialmente se persistono le condizioni predisponenti. L’efficacia del trattamento disinfestante è proporzionale al grado di pulizia raggiunto prima di effettuare il trattamento.

Comunque l'eliminazione completa degli acari è un obiettivo pressoché impossibile da raggiungere in una abitazione.

E' comunque possibile ottenerne un buon controllo combinando differenti strategie.

  • Chiudere materassi e cuscini in fodere impermeabili agli allergeni ma traspiranti.
  • Lavare a 60°C lenzuola, federe, coperte e coprimaterassi ogni due settimane. Rimuovere dalle camere da letto tappeti, moquette e tendaggi.
  • Dotare i condizionatori d’aria di filtri ad alta efficacia nel catturare particolati organici di piccole dimensioni (acari e frammenti di acaro).
  • Utilizzare sistemi di ombreggiamento non in tessuto, ad es. veneziane.
  • Lavare periodicamente i pupazzi ed i giochi in stoffa dei bambini.
  • Utilizzare maschere filtranti antipolvere quando si devono compiere lavori che comportano notevole spostamento di vestiti e tessuti in genere.
  • Utilizzare aspirapolvere dotati di filtri ad alta efficacia, gestire la polvere aspirata con attenzione.